Il ritorno… e la settimana di volontariato.

Ciaooooooooooo

Sono tornata a casa sabato mattina alle 8.25 a.m. dopo un lunghissimo viaggio con scalo a New York! Sono ancora rinco, stanotte non sono riuscita a dormire… ho fatto colazione alle 5 per disperazione, poi alle 7 mi sono addormentata… fino alle 13, quando in tutta fretta, sono andata al lavoro… che giornatina!
Vi state domandando come mai vado al lavoro???  Non mi era scaduto il contratto? Esatto, ma qui, i geni del male hanno pensato bene di farmi RECUPERARE i giorni di vacanza…  volevano addirittura mandarmi a bruxelles per una settimana… a gratissse… ma che siete matti? Al peggio non c’è limite… quando lavori sabato e domenica di fila per settimane nessuno ti dice nulla, se provi ad andare in vacanza…ZAC, ti puniscono, e con che modi poi…

“Cara Giulia,

non ho ancora ricevuto alcuna email con la tua conferma o meno per xxxxxxxxxx di Bruxelles (nonostante mi avessi detto che mi avresti scritto ieri…).

Come già ti ho accennato, la partenza sarebbe lunedì 14 giugno con ritorno venerdì 18 giugno, in più ci sarebbero i due giorni della settimana precedente (che potrebbero essere giovedì 10 e venerdì 11).

Ho bisogno di una risposta il più presto possibile per poter acquistare i voli e prenotare gli alberghi.”

Carina no?

Poi, per aggiungere peggio al peggio in coda ad un’altra email dice:
“Inoltre ci sarebbero altri 2 giorni da recuperare.”
Ma che sei scema? Me stai a fà le pulci a due dannatissimi giorni? Io non ho parole, è gente infelice, non c’è altra spiegazione!
Comunque le cose stanno così, e così qusta settimana starò in ufficio… non ho neanche voglia di rispondere, di obbiettare, faccio sta settimana di volontariato e pace.
Meno male che è finita perchè potevo fare una strage e far fuori tutti questi fenomenali fenomeni dei miei ex datori di lavoro. Bhà. Non avrei fatto un soldo di danno. Giuro, è così, non è polemica.

Ho un sacchissimo di cose da raccontare, il viaggio, e poi Sandro che mi ha scritto da Londra e io gli ho detto: “Sì, sì, proviamoci”, ed ora ho l’ansia… e non è che l’inizio, paurissima! Dopo vi racconto bene in un post dedicato all’affaire London2012.

Il viaggio è andato bene, benissimo!
La California è FANTASTICA, andateci, prendete una macchina e girate, più sono desolati i posti e meglio è!
Mangiate le ciliegie, gli avocados, gli hamburgher e le patatine fritte (la dieta comincia OGGI!), godetevi l’america perchè è una figata, dedicate poco tempo alle città e molto di più alla natura, alle miglia da percorrere, alle nuvole, ai pick up guidati da americani con il berrettino!


Annunci

Un vecchio post… dalla California!

California Day 3, ovvero l’Oceano Pacifico e la HW1.
Che giornatissima!
Stamattina abbiamo fatto colazione in camera, il marito è sceso a prendermi caffè, succo di mela e un assortimento di muffins, tra cui uno banana e noci davvero yummy!
Poi abbiamo a malincuore lasciato la nostra stanza e ci siamo avviati nuovamente verso Cannery Row perché la moglie voleva farsi fare una foto con la scritta “Cannery Row” ed in mano l’omonimo libro… portato appositamente dall’Italia a questo scopo!
Lasciamo Monterey e ci avviamo a sud, verso Carmel, per visitare la Missione San Carlos Borromeo, il navigatore ci guida per stradine  di collina costeggiate da alti alberi e da una serie di casette con giardinetti davvero carine, fino a che non ci troviamo davanti ad una vera missione spagnola dove hanno appena cominciato a celebrare la messa, l’organo suona e dona solennità a tutta la celebrazione, God bless you. Facciamo un giretto, qualche foto, e poi via verso sud, verso Big Sur!
Seguendo la FENOMENALE HW1 arriviamo al Point Lobos State Park, un bellissimo parco in riva all’oceano dove c’è un vento pazzesco (la costante anche della giornata di oggi!), anche qui facciamo un giretto, una signora ranger ci fa anche vedere un gruppo di sea otter che, incuranti del freddo polare, stanno in acqua a godersi u  po’ di riposo.
Ci rimettiamo in macchina e ci fermiamo tipo ogni 5 km perché il panorama dell’oceano, delle rocce, degli alberi, poi delle colline, dei campi con le mucche al pascolo, è veramente bellissimo e facciamo un sacco di foto.
Per pranzo seguiamo il consiglio delle due guide, routard e lonely planet, e ci fermiamo al Big Sur Bakery e Restaurant, che posto! Delizioso, accogliente e… si mangia benissimo! Gualty ha preso un hamburger che io non l’ho mai mangiato uno così buono, poi avevano il pane fatto da loro, e l’omelette con l’avocado…porzioni enormi, come sempre, ma siamo usciti davvero soddisfatti!

Me.

Anna

if (WIDGETBOX) WIDGETBOX.renderWidget('a43f024f-922c-44e3-a835-2fde72bcb167');Get the Baby & Pregnancy Countdown Ticker widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
giugno: 2010
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Sono passati da qui

  • 11.598 lettori

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad 1 altro follower