sono senza lavoro, o forse no…

Eh sì avete letto bene…in questi giorni sono a casa.
Avevo capito che mi avrebbero rinnovato il contratto, cioè il mio capo prima delle vacanze di natale mi aveva detto così, ed io ero tranquilla. Mi aveva detto che magari non sarebbero riusciti a rinnovarlo dal primo gennaio ma forse dal 15 o giù di lì. Vabbene no? Mica mi posso lamentare!
Dopo le vacanze, dopo Parigi, dopo il raffreddore, torno in ufficio un venerdì pomeriggio e tutto è normale, nessuno mi dice nulla.
Lunedì mattina torno in ufficio e un altro capo, S. e  mi dice se mi va di seguire un evento, mi da tutte le carte, mi dice chiama il tizio che vuole vederci e prendi appuntamento, vai tu a Torino. Benissimo, no?
Dopo mezz’ora arriva un’altra, moglie di S. e socia del capo vero e quasi stizzita mi fa: Ma la collaborazione è finita, lo sai vero?
No dico ci rendiamo conto? Che cavolo sta succedendo?
Le dico che il capo vero, A., mi ha detto che avremmo rinnovato.
Nel pomeriggio riesco a sentire telefonicamente A. che sta in volo tra germania e arabia… mi dice che sì, rinnoviamo, ma per il momento senza contratto non c’è bisogno che vada. Alla fine aggiunge: anche io mi sono sorpreso quando ti ho visto venerdì pomeriggio.
Aò ma che siete scemi? E dillo! Io vengo in ufficio anche malaticcia e nessuno mi dice che non dovevo venire?
Vabbè… io è da martedì che sto con l’ansia, domani A. torna e spero di chiarire la situazione.
Il mio collega preferito dice che mi remano contro in due… bò.
A parte questo, visto che c’era un po’ di ansia dentro di me ho pensato bene di tagliarmi i capelli, ho cambiato parrucchiere, il gay mi aveva stufato con le sue lunghissime attese, ne ho scelto uno nuovo vicino a casa… è napoletano, spettinato e con la barba di una settiamana… non un’ottima impressione ma i capelli per ora non mi dispiacciono, vediamo dopo il primo lavaggio.

Poi ho questa specie di influenza prima super raffreddata, poi mal di gola, poi due giorni di catarro catarrosissimo che a fine giornata avevo il mal di testa dall’intasamento.
Adesso mi resta un po’ di raffreddore, mi sento le orecchie tappate e ancora un po’ di catarro. Che schifo.

Non so neanche che scrivere che qui è tutto un disastro, cucino poco perchè sono a dieta, sto a casa perchè sono malaticcia e disoccupatina… cosa posso scrivere di bello?

Una risposta a “sono senza lavoro, o forse no…

  1. disgustosa la moglie di S….bleah!!!
    piuttosto nell’attesa di sapere cosa ne faranno di te…com’era il pane alle cipolle?
    in bocca al lupo
    Mary

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Me.

Anna

if (WIDGETBOX) WIDGETBOX.renderWidget('a43f024f-922c-44e3-a835-2fde72bcb167');Get the Baby & Pregnancy Countdown Ticker widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
gennaio: 2010
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Sono passati da qui

  • 11,053 lettori

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad 1 altro follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: