un venerdì uggioso

Sì sì sarà pure un venerdì uggiosissimo e anche inquinatissimo per via di ste polveri sottili, ma CRIBBIO, è pur sempre venerdì!

oggi cercherò di uscire presto e poi domani domani ci sono un sacco di cose da fare, ceretta, giaccone, spesa, valigia ma soprattutto: albero di natale!!! Yuppy Yuppy non vedo l’ora di acquistare il mio primo albero di Natale, e poi tutte le palle e le lucine, che bello! Quando ero piccoletta a casa mia niente albero, dicono che non ce lo potevamo permettere, ma a me sarebbe piaciuto tanto così abbobbavano un enorme pianta di limoni in giardino… no, dico, sarà mica la stessa cosa, soprattutto a 5 anni! In certi vecchi album di foto è pure immortalato questo cosiddetto “albero di natale limonato” (!) e il commento è: “…erano i tempi della crisi del petrolio”,  ma che risate vero? Cmq tutti i miei compagnetti avevano l’albero e io no. Adesso quell’idea mi sembra carina, persino ecologica e naif al punto giusto, ma allora… mi faceva niscìre pazza! però a discolpa dei genitori e del nonno primo complice c’è da dire che facevamo dei presepi fantastici! Andavamo a prendere il muschio al Tuscolo, poi cercavamo le scatole di scarpe per fare le montagne, poi le ricoprivamo con la carta marroncina e verde, poi mettevamo il muschio e poi le casette, le lucine e vari personaggi, qualcuno sopravvive ancora, molti sono di cartapesta, il mio preferito è stato sempre un ragazzino scalzo, con i pantaloni blu, il cappello  ed una pecorella al collo, a mia mamma invece piaceva l’avvistatore, uno che veniva sempre messo in cima a qualche collina perchè aveva la mano sull’occhio nella tipica posa di chi fa da vedetta!

Poi c’era il laghetto, e le paperelle, la capanna fatta da babbu con le canne (bellissima!), poi l’angelo che andava appeso sopra la capanna. E poi i re magi che quando si faceva il presepio venivano messi su qualche mobile lontano e poi ogni giorno si facevano avanzare un po’, raggiungevano il presepio verso il 20 dicembre! Che bello che era tuto il rito, si si, e poi quando il 24 andavamo magari dalla zia Mara appena si tornava a casa bisognava recuperare Gesù bambino (detto anche Gesuino Bambù) dal suo nascondiglio e metterlo nella sua culletta!

Bene, finita questa vagonata di dolci ricordi, è più chiaro perchè VOGLIO un albero di natale?

Che poi ne abbiamo già uno a casa, il marito lo comprò che eravamo ancora a Torino, ma è piccolino e poi ha i rami luminosi, e non ci si pssono mettere le palle, quindi… un po’ troppo hi-tech per me!

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Me.

Anna

if (WIDGETBOX) WIDGETBOX.renderWidget('a43f024f-922c-44e3-a835-2fde72bcb167');Get the Baby & Pregnancy Countdown Ticker widget and many other great free widgets at Widgetbox! Not seeing a widget? (More info)
novembre: 2009
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Sono passati da qui

  • 11,053 lettori

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad 1 altro follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: